Pagine

domenica 13 aprile 2014

E fresco è rimasto il ricordo

Che erano fresche le estati, perché eravamo freschi noi... Fresco il modo di guardare il mondo, di vivere le notti senza le paure di oggi. 
Erano freschi i momenti, freschi i baci sulle labbra morbide. Fresco il sapore di gelato alla nocciola, fresca l'aria della sera. 
Che erano fresche le mani e il loro modo di intrecciarsi, perché erano freschi gli istanti... freschi e unici come i respiri che ci gonfiavano i polmoni. 
Fresche le grida, fresche le voci, fresche le risa del nostro rincorrerci, fresco l'abbraccio del nostro incontrarci. 
Che erano fresche le attese, fresche le acque del mare e dei fiumi in cui giocare. 
Che era fresco tutto, perché eravamo freschi noi... E fresco è rimasto il ricordo.

Nessun commento:

Posta un commento